• Redazione

SABBIA dal DESERTO già in ATTO, TINGERA' di ROSSO Tutta ITALIA.


Palermo


In questi minuti una nube di polveri sahariane giallastre sta sorvolando Palermo con cieli plumbei sabbiosi, venti africani e ben 38°C registrati a Punta Raisi; nelle prossime ore continuerà la risalita di sabbia sahariana rossastra che coinvolgerà tutto il nostro Paese e in particolare il picco si verificherà nelle giornate di giovedì e venerdì quando potremo vivere un'atmosfera surreale, con i cieli che si tingeranno di rosso. Per la precisione, si dovrebbe chiamare polvere sahariana, visto che le dimensioni medie dei granuli provenienti dal Nord Africa sono così piccole da riuscire tranquillamente a stare in sospensione, grazie alle correnti atmosferiche.

Cerchiamo di capire insieme dove sarà maggiormente marcato l’effetto della Sabbia del Deserto.

Il Fenomeno oramai imminente si svilupperà in modo diverso tra Nord e Sud: sulle regioni settentrionali si esprimerà come PIOGGIA ROSSA oppure OCRA, ci sarà Infatti un'instabilità temporalesca tra Giovedì e Venerdì concentrata quasi esclusivamente al Nordovest (in particolare su Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia occidentale, Emilia occidentale), mentre altrove avremo a che fare con una vera e propria ondata di caldo anticipata, con temperature pienamente estive e con velature diffuse, ma anche con assenza pressoché totale di precipitazioni. Al Sud, e in particolare su Sicilia e Calabria, il caldo si farà sentire parecchio e sarà accompagnato anche da forti raffiche di Scirocco, con punte di 39°C, ma capaci appunto di trasportare la sabbia sahariana, con il classico cielo sporco e opaco ed un’atmosfera rossa surreale, oseremmo dire marziana.

Questo particolare fenomeno non è però così inusuale, anzi è abbastanza comune in autunno e talvolta in primavera: nella fattispecie, sarà dovuto alla presenza di una vasta goccia fredda (un'area di forte instabilità in quota e al suolo) a ovest del nostro paese, che richiamerà correnti sciroccali con radici direttamente nel Nord Africa: ciò determinerà, come detto, il trasferimento di quantità di sabbia desertica, ma anche di polveri più o meno fini, pronte a ricadere al suolo non solo sul nostro Paese, ma anche su altri angoli dell'Europa, quali Balcani, Mediterraneo orientale fino a spingersi su parte dell’Europa centrale.

Per completezza alleghiamo la previsione del Centro Meteorologico Skiron specializzato in diffusione e previsioni del trasporto di Sabbie.


Fonte: il meteo

20 visualizzazioni0 commenti
© Copyright Prizzitoday.it

Rimani aggiornato in tempo reale

  • White Facebook Icon

© 2020 Prizzitoday. Creato da NetWild. Fondato con amore da Valerio Macaluso  

Questo portale  è stato fondato senza l'ausilio di contributi finanziari o aiuti di ogni genere. Scopri di più