• Redazione

La Sicilia torna in zona arancione

Da lunedì la Sicilia tornerà in zona arancione. Ecco in dettaglio cosa si puó e non si può fare:



COPRIFUOCO

Tra le regole in vigore in zona arancione c’è il coprifuoco dalle 22.00 alle 5 del mattino. In questa fascia oraria è vietato uscire di casa se non per motivi di salute, lavoro e necessità varie.


Chi infrange il coprifuoco senza giustificazione rischia la multa da 400 a 1000 euro.


SPOSTAMENTI

Possibile il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, come spostarsi per motivi di lavoro, salute o necessità, senza distinzione tra giorni e orari.

Sono vietati gli spostamenti fuori Regione (e lo saranno almeno fino a metà febbraio), anche per andare a trovare parenti e amici.


Nella zona arancione sono ammessi gli spostamenti all’interno del comune di residenza/domicilio senza motivazione e senza obbligo di autocertificazione.


Si può uscire dai confini del comune per fare la spesa, andare alle Poste o in banca, per motivi di lavoro e salute, muniti questa volta di autocertificazione per gli spostamenti.



In zona arancione dovrebbe essere ammesso lo spostamento verso la seconda casa fuori dal comune ma senza uscire dalla regione.

BAR, RISTORANTI E NEGOZI

Ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie sono chiusi al pubblico. Tuttavia è sempre consentito il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna al domicilio senza limitazioni orarie.

Sono aperte mense e catering su base contrattuale e i ristoranti all’interno degli alberghi (soltanto per gli ospiti della struttura).

Sempre aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio in autostrada, ospedali e aeroporti.


All’interno dei centri commerciali sono aperti supermercati, tabaccherie, edicole, farmacie e parafarmacie ed anche negozi di abbigliamento per adulti e bambini.


I negozi sono aperti anche nei centri storici cittadini secondo le normali regole di igiene e sicurezza (gel igienizzante, mascherina obbligatoria e contingentamento degli ingressi) a meno che non ci siano delle ordinanze restrittive a livello locale.

63 visualizzazioni0 commenti
© Copyright Prizzitoday.it

Rimani aggiornato in tempo reale

  • White Facebook Icon

© 2020 Prizzitoday. Creato da NetWild. Fondato con amore da Valerio Macaluso  

Questo portale  è stato fondato senza l'ausilio di contributi finanziari o aiuti di ogni genere. Scopri di più