• Redazione

Guardia di Finanza becca 29 furbetti dei buoni spesa tra Prizzi, Bisacquino e Campofiorito


La Guardia di Finanza di Corleone ha scoperto delle irregolarità nelle domande presentate da parte di 29 richiedenti dei “Buoni Spesa”rispettivamente residenti a Prizzi, Campofiorito e Bisacquino.




Attraverso le informazioni acquisite, le autocertificazioni presentate sono risultate prive dei requisiti previsti nel bando pubblico. Sono stati quindi denunciati con l'accusa di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Ed è stata avviata l'azione amministrativa per il recupero delle somme già erogate, circa 13.560 euro e per le sanzioni per complessivi 40.680 euro.

849 visualizzazioni